Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

PESCA IN MARE: VERSO UN TAVOLO TECNICO TRA ASSOCIAZIONI DI SETTORE E GOVERNO PER SCRIVERE LA NUOVA NORMATIVA

Si è tenuto stamani un importante incontro presso il Ministero delle Politiche Agricole alla presenza dei massimi vertici amministrativi tra i quali il Direttore Generale della Direzione Generale della pesca marittima e dell’acquacoltura, Dott. Riccardo Rigillo, il Capo Ufficio Legislativo del Ministero, Avvocato dello Stato, Cristina Gerardis ed il Capo Dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca, Dott. Luca Bianchi, sul tema dell’organizzazione e regolamentazione del settore della pesca sportiva e ricreativa in mare.

Presenti all’incontro le associazioni più rappresentative del settore su scala nazionale: Fipsas, con il suo Presidente Prof. Ugo Claudio Matteoli; Fiops, con il suo Direttore Avv. Francesco Ruscelli; Arci Pesca Fisa, con il suo presidente Dott. Fabio Venanzi e il Segretario Nazionale, Dott. Michele Cappiello; Ucina – Confindustria Nautica, con il Dott. Roberto Neglia.
Il principale obiettivo dell’incontro era legato alla costituzione di un rapporto più intenso e proficuo di quanto avvenuto in passato, tra governo e associazioni di categoria del settore della pesca sportiva e ricreativa in un ramo strategico ed importante come quello della pesca in mare anche alla luce dell’imminente discussione, per l’approvazione definitiva al Senato, del disegno di legge sul comparto ittico che al suo art. 13 prevede una delega al governo per l’elaborazione di un decreto che dovrà nei prossimi mesi riorganizzare anche tutta la materia della pesca sportiva e ricreativa.

Proprio al fine di condividere i principi attuativi per l’elaborazione del decreto legislativo di riordino della normativa in materia di pesca sportiva e ricreativa in mare si è valutato la necessità di istituire un Tavolo tecnico di confronto con le associazioni del settore. Questo Tavolo tecnico sarà il luogo nel quale saranno affrontate le innumerevoli tematiche che necessitano di essere trattate in relazione alla pratica della pesca sportiva e ricreativa in mare, un settore che riguarda oltre un milione di praticanti e che copre oltre il 30% delle produzioni nautiche per un indotto da centinaia e centinaia di milioni di euro l’anno. In conclusione dell’incontro, le associazioni hanno chiesto che la formalizzazione del Tavolo, - che sarà oggetto anche di un ordine del giorno che sarà discusso in commissione agricoltura al Senato in questi giorni - avvenga alla presenza del Ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina.

L’incontro è stato anche l’occasione per verificare la comunione di intenti ed obiettivi sul tema del futuro della pesca sportiva e ricreativa in mare di tutte le associazioni del settore.