Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

OSTELLATO, CORMORANI, CONCESSIONI

La stagione agonistica 2018 si sta avvicinando a grandi passi e quindi è sicuramente da segnalare la richiesta che il Sindaco di Ostellato Andrea Marchi ha fatto alla Regione Emilia Romagna in funzione della grande presenza di cormorani sul suo territorio e soprattutto nel tratto dei due campi di gara, uno di valenza mondiale, che incidono nel suo Comune. Il Sindaco Marchi ha quindi richiesto un incontro con la Regione per poter mettere in cantiere, nel più breve tempo possibile, interventi a salvaguardia e tutela di quel patrimonio che sono i due tratti di campo di gara conosciuti come Vallette e Vecchio.

All’incontro che si è tenuto presso la residenza municipale di Ostellato hanno preso parte, oltre ovviamente al Sindaco Andrea Marchi, la Consigliera di maggioranza in Regione Emilia Romagna Marcella Zappaterra su mandato dell’ufficio competente la pesca, per la Fipsas il Consigliere Federale Massimo Rossi e per gli imprenditori locali Andrea Tassinati. Per quel che concerne il problema dei cormorani, che nel periodo invernale svernano nel tratto del Circondariale che ospita i due campi di gara, mettendo in serie difficoltà tutte le specie di pesci presenti in questo tratto di canale, seguendo le direttive della U.E. e sotto la supervisione dell’ISPRA, saranno adottati quei provvedimenti sia sul corto che sul lungo periodo per dissuadere questi volatili al frequentare le acque del Circondariale, per quel che concerne invece la possibilità che la Regione Emilia Romagna si allinei con ormai quasi tutte le Regioni d’Italia e permetta la Concessione di tratti di fiumi o di canali alle Associazioni di pesca sportiva, nel mese di marzo la Fipsas presenterà un dossier alla Regione Emilia Romagna contando sul supporto della Consigliera Regionale Marcella Zappaterra per la presentazione dello stesso.