Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

A SILEA RILASCIO DI TROTE MARMORATE CON L'AIUTO DEGLI STUDENTI

La Sezione Provinciale FIPSAS di Treviso in collaborazione con l’amministrazione comunale di Silea (TV), lo scorso mercoledì (9 gennaio), presso il Museo della Pesca di Sant’Elena (TV), hanno liberato alcune uova embrionate di Trota Marmorata al fine di ripopolare i fiumi con l’aiuto degli studenti dell’Istituto Comprensivo di Silea, dell’Istituto Comprensivo Stefanini di Treviso ed ai ragazzi della Comunità Murialdo. Per tutti è stata un’esperienza straordinaria, i ragazzi guidati dal Consigliere Federale Bruno Dotto si sono impegnati nel rilasciare le uova attraverso incubatoi mobili, galleggianti, con il compito di alloggiarle nel fiume Melma, lungo la fossa esterna delle mura di Treviso e lungo il Sile a Sant’Angelo di Canizzano. Gli alunni avranno poi il compito di controllare periodicamente, accompagnati dai tecnici del museo e dai ragazzi della Comunità Murialdo, il buon sviluppo delle larve fino al rilascio nel corso d’acqua delle trotelle.

Image 4

La Trota Marmorata, in particolare, è dotata di un caratteristico colore marmorizzato ed un’alta capacità di crescita, è il salmonide più esclusivo delle nostre acque, un endemismo che abita fiumi e torrenti dell’arco alpino affluenti al Po e che sfociano nel Mar Adriatico, come Tanaro, Po, Dora Riparia, Dora Baltea, Sesia, Ticino, Adda, Adige, Brenta, Piave, Livenza, Tagliamento e Natisone in Italia, in Slovenia il sistema fluviale dell’Isonzo e i fiumi Rižana e Reka, in Bosnia - Erzegovina ed in Croazia il sistema fluviale della Neretva ed in Montenegro il sistema fluviale di Scutari. La specie è in rarefazione progressiva su tutta l’area ed è pressoché scomparsa in molte acque dell’arco alpino, ma viene tutelata a livello europeo dalla direttiva 92/43/CEE.
Nel Veneto la specie è ancora catturabile e solo in alcuni corsi d’acqua sono previste specifiche tutele, come il No-Kill. Le altre trote conosciute nelle nostre acque sono la Trota Fario, per lo più di origine genetica atlantica, e la Trota Iridea di origine nordamericana, presenti per immissioni continue operate dall’uomo. Uno dei problemi maggiori per la Marmorata è la possibile ibridazione con la Trota Fario, con la conseguente perdita della purezza genetica. Rispetto agli altri salmonidi, questa specie ha sempre avuto un’elevata riluttanza alla vita in cattività, per cui l’allevamento della specie è molto limitato e di pratica piuttosto recente. La consapevolezza dell’importanza di preservare questo salmonide è cresciuta negli ultimi quarant’anni con la realizzazione di specifici progetti di riproduzione e di limitazione delle catture. Complessivamente, malgrado sforzi economici significativi, i risultati in molte regioni italiane appaiono deludenti, con decrementi distributivi e di abbondanza oppure senza modifiche sostanziali.
Il sindaco di Silea, Rossella Cendron, ha commentato la notizia definendo questo: "un momento significativo per il nostro territorio, che vede l’arricchimento della vita nel fiume Melma. Sono certa che per i nostri ragazzi è stata un’esperienza unica di consapevolezza, tutela e rispetto di quello che è il patrimonio ambientale che ci circonda".

Image 5

Image 1

Fonte: TrevisoToday

Trote marmorate per ripopolare i fiumi con l'aiuto degli studenti
„Gli alunni avranno poi il compito di controllare periodicamente, accompagnati dai tecnici del museo e dai ragazzi della Comunità Murialdo, il buon sviluppo delle larve fino al rilascio nel corso d’acqua delle trotelle.“

Potrebbe interessarti: https://www.trevisotoday.it/green/rilascio-trota-marmorata-silea-8-gennaio-2019.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/TrevisoToday/209381092469939