REGIONE VALLE D'AOSTA

 Province:

Aosta


    Normativa
Regione dell'Italia continentale, situata all'estremo lembo nord-occidentale del Paese; confina con la Svizzera a nord, con la Francia a ovest ed è limitata a sud e a est rispettivamente dalle province piemontesi di Torino e di Vercelli .
Di forma pressoché rettangolare, è la regione meno estesa e la meno popolata; capoluogo è Aosta. Regione alpina per eccellenza, è costituita da una vallata principale, ricca di articolazioni secondarie, che si allunga in direzione est-ovest fino a Saint-Vincent, per poi piegare bruscamente a sud-est fino a immettersi nella Pianura Padana; corrisponde morfologicamente al bacino superiore della Dora Baltea, limitato da una serie di imponenti rilievi che lo isolano dalle finitime valli del Rodano, dell'Arve, dell'Isère, dell'Orco e del Sesia: a nord il Gran Combin, il Cervino e il Monte Rosa, a ovest il Monte Bianco, a sud il Gran Paradiso .
Da questi rilievi periferici scendono corsi d'acqua, che percorrono profonde valli fra loro pressoché parallele e trasversali alla valle principale, alimentando la Dora Baltea con l'apporto delle loro acque, reso copioso dalle abbondanti precipitazioni nelle zone più elevate e dal parziale scioglimento, nella stagione estiva, delle nevi e dei ghiacci.
Fra queste valli tributarie, famose per la loro bellezza paesaggistica, le buone vie di accesso e la notevole disponibilità di attrezzature ricettive e sportive, le più note sono la valle del Gran San Bernardo, la Valpelline, la Valtournenche, la Val d'Ayas e la valle del Lys (o di Gressoney) da sinistra; la Valgrisenche, la Valsavarenche, la valle di Cogne e la valle di Champorcher da destra. Oltre a queste sono da ricordare le valli Ferret, Veni e della Thuile alla testata della Valle d'Aosta, percorse dai tre rami sorgentiferi della Dora. Se la struttura idrografica è estremamente semplice, assai complesse sono le condizioni climatiche della regione, che presentano una grande varietà di aspetti per le differenze di altitudine,