images/img/federazione/medium/IMG-20170621-WA0005_pp.jpg

RITMARE: RICERCA PER IL FUTURO DEL DELTA DEL PO

Mercoledì 21 Giugno presso il Museo della Bonifica di Ca' Vendramin si è tenuta una giornata di lavoro con indirizzo tra la terra e il mare e oltre la linea della costa : la ricerca RITMARE per il futuro del Delta del Po. I lavori sono stati aperti dal Direttore Marco Gottardi, si è poi passati al saluto delle autorità presenti a partire dal neo eletto Sindaco del Comune di taglio di Po Francesco Siviero, per passare al Presidente Massimo Medri, al Commissario Mauro Giovannini Viti, a Marcella Zappaterra per la Regione Emilia Romagna e a Cristiano Corazzari per la Regione Veneto. I lavori poi sono ufficialmente iniziati con l'intervento del responsabile del progetto Ritmare Roberto Zonta del CNR, le trasformazioni del bacino padano sono state trattate da Pierluigi Viaroli del CoNiSMa, Giorgio Fontolan, sempre del CoNISMa ha trattato gli aspetti morfologici e dinamico evolutivi del delta del Po. La dinamica fiume- delta- mare è stata trattata da Francesco Maicu del CNR, Luigi Viganò ha trattato le tematiche relative alla contaminazione e al rischio ecotossicologico del Delta. Tamara Cibic del OGS ha messo in evidenza l'influenza del fiume Po sugli organismi acquatici nei sedimenti delle lagune e delle aree costiere, mentre Georg Umgiesser del CNR ha trattato l'infrastruttura di ricerca ESFRI DANUBIUS-RI per il Delta del Po. Molto sentito e partecipato l'intervento del Ministro spagnolo della pianificazione e della sostenibilità Joseph Full i Andrei, che con un gruppo di lavoro è in Italia per imparare da noi come provare a vincere la sfida del cambiamento climatico nonostante le difficoltà che sicuramente sono già evidenti per le scelte fatte dal Presidente degli USA, ma appoggiando pienamente quanto detto dal Presidente francese Macron che anche se qualcuno per salvare la terra ha un piano B purtroppo non abbiamo un pianeta B e quindi bisogna fare il possibile per salvare la terra che abbiamo.

Per tutti i dati tecnici e per tutte le notizie proiettate durante il Convegno si può visitare il sito di RITMARE
http://www.ritmare.it