images/img/federazione/medium/occhiobello_pp.jpg

PARTE DA OCCHIOBELLO L'IMPEGNO TRA FIPSAS E ISTITUZIONI A TUTELA DELLE ACQUE

Venerdì 26 maggio ad Occhiobello - Località Santa Maria Maddalena - (Rovigo), sul fiume Po, in un tratto delle acque recentemente concesse in gestione alla Federazione, sono stati immessi circa 150 storioni cobice. Questa specie è storica, innocua e, purtroppo, in via di estinzione. È tipica dell'asta de Po, risale il fiume per deporre le uova dove può vivere anche una decina d'anni. Dal 1999, la FIPSAS del Veneto con le Amministrazioni Pubbliche locali ha avviato un progetto di recupero dello storione cobice, attraverso l'immissione di avannotti nei tratti più adeguati. La FIPSAS si è fatta carico, inoltre, dell'attività di marcatura con microchip per la raccolta di dati e informazioni sulla specie attraverso le catture dei pescatori.

A testimoniare l'impegno da parte di tutte le istituzioni, erano presenti, il Vice Presidente della Regione Veneto Gianluca Forcolin, l'assessore regionale Cristiano Corazzari, il Presidente della Provincia di Rovigo Marco Trombini, il Tecnico della Regione Veneto Luca Tenderini insieme al Presidente FIPSAS Veneto Antonio Dalla Valle e molti altri rappresentanti FIPSAS sia regionali che provinciali.

Non poteva mancare tutto il direttivo FIPSAS nazionale che ha partecipato con grande interesse all'evento organizzato.

Veramente una bellissima manifestazione all'insegna della promozione della pesca e della salvaguardia ambientale!