Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/images/federazione/medium/Governo_Fipsas.jpg

TESTO SULL'ITTICO: NUOVO INCONTRO DELLA FIPSAS CON GOVERNO

Associazioni di Pesca Sportiva e Ricreativa in pre-allarme sulla vicenda del Testo Ittico che, avuto l'ok dalla Camera, ora è in discussione al Senato.

Il confronto con il Governo sull'ipotesi, avanzata sin dal principio anche dalla Federazione, di stralciare dal testo tutte le norme che riguardano la pesca sportiva e ricreativa, registra nelle ultime ore un flebile segno di apertura e di ripensamento verso le nostre proposte finora mai prese in considerazione.

Questo lo si deve, principalmente, alla ritrovata unità di intenti tra alcune associazioni di settore che, in modo univoco, hanno fatto pressione su singoli parlamentari e gruppi politici che, a loro volta, hanno pressato i propri rappresentanti in seno al Governo.

L'incontro di ieri mattina, il secondo nel giro di qualche mese, tra il Sottosegretario con delega alla pesca Castiglione e il Presidente Matteoli della FIPSAS si è svolto in un clima di fattiva collaborazione ed ha evidenziato la questione strategica per la quale i processi di modifica innovativa che il nuovo testo sull'ittico intende andare a sviluppare, non possono che attuarsi soltanto con la condivisione ed il coinvolgimento dei soggetti interessati. Questo principio vale soprattutto per la pesca sportiva e ricreativa.
Se tale condizione non si realizza, permangono con il Governo significative distanze su molti punti, ad iniziare dal tema della licenza e dell'adeguamento degli attrezzi.