Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/images/federazione/medium/2520138.jpg

CORONAVIRUS: DALLA FIPSAS E DAL MONDO DELLA PESCA SPORTIVA UN ESEMPIO DI SOLIDARIETA'

È questo il potere positivo dello sport, è questo ciò che vorremo sempre sentire. Dal mondo della pesca amatoriale e da quello delle associazioni sportive (di diritto la principale è la FIPSAS) della Regione Veneto arriva una lezione di vero spirito di comunità e cittadinanza solidale. Infatti, tutte si sono schierate, in nome dell'emergenza sanitaria, a fianco della comunità per fronteggiare la diffusione del virus e sostenere le strutture sanitarie venete. L'esempio di solidarietà viene dal "tavolo blu" delle associazioni di pesca sportiva e ricreativa istituito dalla Regione Veneto che, di comune accordo, hanno deciso di rinunciare all'intero contributo per l'anno 2020 che gli spetta sui proventi della licenza di pesca e stanziato nel Bilancio regionale per le loro attività e di devolvere tutta la somma pari a 900 mila euro agli operatori della sanità veneta e alla Protezione Civile.
Non crediamo che un gesto di rinuncia totale come questo fatto dalle associazioni di pesca sportiva e ricreativa venete possa essere stato appannaggio, in passato, di altre realtà ricreative e sportive o anche imprenditoriali. Intanto i molteplici segnali di ammirazione e gratitudine ricevuti dalle Istituzioni venete, a partire dal presidente regionale Zaia, il vice presidente Forcolin, dall'assessore Pan, non fanno altro che inorgoglirci e pensare di avere contribuito ad una giusta causa in un momento drammatico per i veneti e per l'intera nazione.
Il presidente federale, prof. Ugo Claudio Matteoli, fiero che la prima iniziativa del genere nello Sport sia partita dal mondo della pesca sportiva e dalla Fipsas, nell'esprimere un ringraziamento all'encomiabile scelta dei dirigenti regionali della Federazione e a tutti i pescatori sportivi e ricreativi veneti, ha fatto riferimento alle parole espresse dal Capo dello Stato nel marzo del 2019, esattamente un anno fa, in occasione della premiazione degli Alfieri della Repubblica, dove ha sottolineato che "la solidarietà è  l'impalcatura della convivenza e il nostro paese non resterebbe in piedi senza impalcatura della solidarietà".
Quindi, Matteoli ha continuato "La Federazione nazionale, sulla scorta di quanto avvenuto in Veneto, ha già predisposto tutte le procedure per l'avvio di una raccolta solidale, tra i propri tesserati, su tutto il territorio italiano che sarà anch'essa destinata all'emergenza sanitaria e alla Protezione Civile nazionale".

Leggi l'articolo pubblicato su La Voce di Rovigo https://bit.ly/2WHFCcb