Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/images/federazione/medium/tavolo_puglia_pescaneiporti.jpg

ANCHE LA REGIONE PUGLIA AVVIA L'ITER PER LA DEFlNIZIONE DEL PROTOCOLLO DI PESCA NEI PORTI

Lunedi 14 settembre presso la sede della Regione Puglia a Bari, si é svolto il primo incontro per trovare un percorso condiviso atto a raggiungere in tempi rapidi la firma del documento e avviare i tavoli tecnici per una verifica puntuale delle aeree dove sia possibile svolgere la pesca ricreativa e la pesca sportiva agonistica.
 
Il tavolo e stato presieduto dall'ingegnere Barbara Valenzano, Direttore del dipartimento Mobilità e qualità urbana Ecologia e Paesaggio, e dall'ingegnere Piero Calabrese Responsabile dello stesso dipartimento, presenti alla Riunione Stefano Sarti in rappresentanza della FIPSAS e nell'occasione con delega di rappresentare la FIOPS, il comando della Capitaneria di Porto di Bari con il Capitano Francesco Bergas e in rappresentanza dell'Autoritá di Sistema portuale il Dott. Antonio Bisanti, presenti anche Domenico Ruggero Presidente della Sezione FIPSAS di Bari e Sergio Schiavone relazioni istituzionali della FIPSAS.
 
La Regione Puglia si accoda a LIGURIA, TOSCANA E LAZIO per trovare spazi alla pesca ricreativa e sportiva nei porti.