Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/images/federazione/medium/fipsas_giochidelmare.jpg

ALLA FIPSAS L’ORGANIZZAZIONE DEI GIOCHI DEL MARE

Sarà la Fipsas (Federazione Italiana Pesca e Attività Subacquee) ad organizzare, dalla prossima estate, i Giochi del Mare. Le ‘Olimpiadi’ di tutti gli sport estivi porteranno nuovamente all’aria aperta, tra acqua e mare, oltre 15 diverse discipline tra cui spiccano il beach volley, l’apnea, il tennistavolo e la foto sub richiamando sia l’attenzione di atleti di caratura internazionale sia gli studenti delle scuole di primo e secondo grado.

Nati nel 1998, i Giochi del Mare si sono svolti sotto ‘il cappello’ della Cmas (Confederazione Mondiale Attività Subacquee), FIBa e Fidal.

“Siamo stati protagonisti fin dalla prima edizione e, da quest’anno – spiega il presidente della Fipsas Ugo Matteoli – l’evento ‘torna a casa’: la nostra è la Federazione con più discipline legate all’acqua, anche salata, e questo è un approdo naturale. La conseguente miscellanea tra le diverse discipline sportive in gara non farà altro che favorire gli scambi e le esperienze maturate nelle rispettive attività svolte e, questo, rappresenta senza dubbio un elemento di crescita importante”.

seppia