Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/images/federazione/predispone/medium/giochi_delmare2021_sito.jpg

A VASTO L'EDIZIONE 2021 DEI GIOCHI DEL MARE

Intensa collaborazione tra Fipsas, Regione Abruzzo e Guardia Costiera

I Giochi del Mare, le ‘olimpiadi’ degli gli sport estivi, organizzati dalla Fipsas (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee) ritornano tra sabbia e mare. E’ Vasto, in provincia di Chieti, la sede prescelta per l’edizione 2021 dell’appuntamento più atteso dagli sportivi che in estate regalano spettacolo e grandi performances. Così, in stretta collaborazione con la Regione Abruzzo e la Guardia Costiera verrà realizzata – tra il 4 e l’8 giugno – una ‘cinquegiorni’ all’insegna dello sport all’aria aperta, a ‘pelo d’acqua’ e in profondità. Tutto ‘a prova di covid’ grazie al distanziamento sociale e il fermo rispetto delle indicazioni ministeriali. Il programma, oltre ai classici beach volley, beach rugby e nuoto pinnato, prevederà alcune discipline che hanno avuto in passato uno straordinario gradimento come il tennistavolo e la foto sub. “Molte saranno le novità – spiega il Presidente della Fipsas, Prof. Ugo Claudio Matteoliperché verranno coinvolte le scuole, i disabili e le strutture ospedaliere di Vasto e Chieti. Proporremo anche due tentativi di record in apnea così come l’idea di abbracciare mondi idealmente lontani dall’acqua e dal mare come l’equitazione e il badminton. Di certo, tra le novità del 2021, agli studenti verrà data la possibilità di provare il surfcasting”.

Con i Giochi del Mare – spiega Guido Quintino Liris, Assessore al Bilancio e lo Sport della Regione Abruzzo – riapriamo quella linea di continuità che contraddistingue il nostro territorio, montanaro e marino per vocazione e conformazione, dove l’attività fisica è sempre stata un punto di forza. Atleti di caratura internazionale e studenti si mescoleranno per dare vita ad un evento capace di far ripartire quelle attività che durante la persistente pandemia hanno sofferto più di altri. Sarà l’occasione per mettere in mostra l’Abruzzo e le sue peculiarità con una lente di ingrandimento sugli studenti, protagonisti alla ‘ricerca del proprio talento’ sulla spiaggia di Vasto”. 

Per cinque giorni – spiega Francesco Menna, Sindaco di Vasto – la nostra città sarà la ‘capitale’ degli sport estivi. E lo sarà all’inizio della stagione estiva, la seconda in tempi di covid, difficile come quella del 2020. Vasto metterà il suo abito più bello, si mostrerà affascinante e possibile perché ripartire in sicurezza deve poter far rima con attenzione e concretezza. Lo sport di base come quello di alto livello riusciranno a dare nuova luce in un’area che ha voglia di immaginare un futuro pieno di positività. Il nostro mare e le nostre spiagge sono pronte ad accogliere lo sport di alta qualità”.

Il ruolo delle donne ai Giochi del Mare – gli fa eco Sabrina Bocchino, Consigliere della Regione Abruzzo – sarà fondamentale perché in acqua come sulla sabbia saranno protagoniste. E lo saranno anche tra i disabili grazie alle iniziative che con la Fipsas e la FIBa sono state inserite nel programma generale dove verrà coinvolto anche il Porto di Vasto come campo gara di alcune attività specifiche”.