Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/images/federazione/medium/pulifondali_sito.jpg

FIPSAS E ASSONAUTICA PER LA PULIZIA DEL MARE IL 5 GIUGNO

Una giornata dedicata al mare e all'ambiente, tutti in barca 'armati' di guadino, retino, rastrello e paletta per pescare la plastica: bottiglie, sacchetti, oggetti che opprimono il mare uccidendo pesci e tartarughe.

E' lo scopo della prima giornata di 'Gara di pesca alla plastica' organizzata da Assonautica Pescara e Federazione italiana Pesca sportiva e attività subacquee (Fipsas) per sabato 5 giugno al largo di Pescara. Per l'occasione è stato coniato l'hashtag #LIBERAMARE. La gara, libera e individuale, rientra nell'iniziativa "Pulifondali" della Fipsas, indetta per la Giornata Mondiale dell'Ambiente. Primo evento del genere a Pescara, l'appuntamento è stato presentato alla Camera di commercio. "Il 5 giugno ci sarà con questa pesca una attività di sensibilizzazione non solo per i diportisti - spiega il presidente di Assonautica Pescara Francesco Di Filippo - ma anche per tutta la cittadinanza perché la presenza della plastica negli oceani rappresenta un problema di inquinamento rilevante. Ogni anno negli oceani finiscono 8 milioni di tonnellate di plastica e come versare un camion di rifiuti in mare ogni minuto.

La gara vedrà la raccolta di plastica dalle barche a vela e gommoni a motore e poi nel pomeriggio ci sarà la premiazione e la manifestazione è aperta a tutti e occorrerà solo iscriversi sui canali di Assonautica". Il presidente regionale della Fipsas (Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee) Carlo Paolini ha aggiunto che "abbiamo voluto fortemente questo evento perché la Fipsas oltre ad essere una federazione del Coni è anche una associazione di protezione ambientale e con questa gara di Pesca della Plastica abbiamo colto al balzo tanti motivi per essere presenti quali per esempio la giornata della protezione dell'ambiente e poi anche il fatto che Pescara è quest'anno Bandiera Blu per cui abbiamo sponsorizzato assieme all'Assonautica questa manifestazione che a Pescara con le imbarcazioni vedrà la pulizia della superficie. Visto che poi - prosegue Paolini - questa manifestazione è inserita nell'ambito dei Giochi del Mare di Vasto, proprio a Vasto faremo un qualcosa in più che riguarda la subacquea con la pulizia ambientale di Punta Aderci".

Per iscriversi, fino a venerdì 4 giugno, occorre compilare il modulo disponibile nella sede Assonautica di Pescara nel porto turistico Marina di Pescara (ore 10,30-12, 16-19). La gara si terrà dalle 9 alle 13,30 di sabato 5 giugno, condizioni meteo permettendo. Sono ammessi guadino, mezzo marinaio, canna da pesca o qualsiasi attrezzatura idonea per la pesca. Tra le 12,30 e le 13,30 è previsto il rientro. I rifiuti pescati dovranno essere portati a mano davanti alla sede dell'Assonautica Pescara nel Marina di Pescara per la pesa e la valutazione della plastica e/o dei rifiuti pescati da parte di un apposito Comitato di Giuria. La premiazione si terrà alle ore 18 al Palabecci. Sarà nominato un vincitore a seconda del peso e della tipologia dei rifiuti pescati. L'organizzazione sottolinea l'importanza che i partecipanti si impegnino a rispettare i protocolli di sicurezza anti-contagio ove previsti e necessari.

Per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(fonte ansa.it)