Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/images/federazione/medium/incontro_bracconaggio_ostellato.jpg

AD OSTELLATO LA LOTTA AL BRACCONAGGIO ITTICO NON SI E' MAI FERMATA

Fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale di Ostellato, il giorno 24 giugno, alla Oasi Vallette di Ostellato, si è tenuto un incontro con tema “Il Bracconaggio“, moderatore della serata Andrea Zappaterra Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Ostellato. La serata è stata aperta dall’intervento del Sindaco di Ostellato Elena Rossi, che ha voluto sottolineare l’importanza che la pesca sportiva ricopre nell’ambito del territorio di Ostellato e quindi la piaga del bracconaggio ittico crea gravi danni, non solo al patrimonio ittico, ma anche all’economia locale.

La parola è poi passata a Massimo Rossi Consigliere Federale della Fipsas che oltre a ringraziare il Comune di Ostellato per la collaborazione che sempre fornisce nell’organizzazione delle più importanti manifestazioni, ha voluto sottolineare l’impegno del volontari di UPE e Eurocarp nella difesa del territorio ferrarese dai continui attacchi dei bracconieri, Rossi ha anche voluto sottolineare l’impegno che tutta la Federazione sta mettendo per fare si che il legislatore intervenga più direttamente con leggi che aiutino il lavoro delle forze dell’ordine e dei volontari. Hai poi preso la parola Paolo Gamberoni, Presidente della Sezione Fipsas di Ferrara, che si auspica di poter fare diventare questa area del basso ferrarese un centro federale per la pesca sportiva, come Coverciano lo è per il calcio.

Decisamente interessante e precisa la relazione che Marco Falciano di UPE ha fatto sul lavoro delle forze dell’ordine e delle associazioni di volontariato da quasi ormai un decennio in funzione di bracconaggio e inquinamento sul territorio del ferrarese nella sua totalità. Ha poi preso la parola Daniele Panizza di Eurocarp che ha portato a conoscenza dei presenti i numeri delle raccolte di pesce fatte per metterlo in sicurezza in quei tratti di canali dove è garantito un sufficiente livello dell’acqua. Upe ed Eurocarp sono decisamente due realtà importanti del territorio ferrarese e ravennate per quel che concerne la difesa e la tutela del nostro patrimonio ittico che però purtroppo ancora oggi non è patrimonio indisponibile dello Stato e quindi difendibile anche dal punto di vista penale. Il Ten. Col. Vincenzo Mondo dei Carabinieri Forestali ha tenuto a sottolineare l’importanza che ha la collaborazione tra le forze dell’ordine e le associazioni, soprattutto in momenti di difficoltà come sono quelli che stiamo attraversando anche a causa della pandemia. L’incontro è stato chiuso dall’intervento di Angela Bellini di Coop Atlantide che ha voluto sottolineare la bellezza e le tante peculiarità che ha il contesto delle Vallette di Ostellato, un patrimonio che va sicuramente salvaguardato per difendere una biodiversità molto ricca e forse unica nel suo genere. Tra il pubblico che ha preso parte a questa serata erano presenti anche il Sindaco di Fiscaglia Fabio Tosi con l’Assessore allo Sport Francesco Sovrani.