images/images/federazione/medium/call_cdd.jpg

FIPSAS E FIOPS IN AUDIZIONE SULLA P.D.L. SUL BRACCONAGGIO NELLA XIII° COMMISSIONE AGRICOLTURA DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

Fipsas e Fiops hanno partecipato stamani ad un’audizione presso la 13ª commissione agricoltura della camera dei deputati nell’ambito dell’esame della proposta di legge C. 2328, già approvata all’unanimità dalla 9ª Commissione permanente del Senato, recante "Modifiche all'articolo 40 della legge 28 luglio 2016, n. 154, in materia di contrasto del bracconaggio ittico nelle acque interne" a prima firma senatore Simone Bossi.

Presenti all’audizione il presidente FIPSAS Ugo Claudio Matteoli insieme ad Alessandro Pagliarini ed al direttore FIOPS e collaboratore FIPSAS Francesco Ruscelli.

Tutti hanno ribadito al Presidente della commissione on. Filippo Gallinella - che presiedeva l'audizione - e agli altri deputati presenti, che l’auspicio delle due associazioni è che la proposta di legge possa essere definitivamente approvata con il medesimo testo licenziato dal Senato. Questo per evitare anche un superfluo ritorno al Senato che ne allungherebbe ulteriormente i tempi di approvazione definitiva.
La proposta di legge va, infatti, nella direzione giusta, quella di irrigidire ulteriormente le sanzioni in materia di bracconaggio ittico e di consentire la pesca professionale nei laghi, nelle acque salmastre e nelle lagune.
Una volta approvata in via definitiva la proposta di legge C. 2328 sarà possibile avere uno strumento più efficace a disposizione delle forze dell'ordine per combattere il bracconaggio nelle acque interne.
Tuttavia non ci fermeremo qui.
Stiamo infatti già lavorando affinché si riesca ad arrivare anche a una riqualificazione giuridica del reato di bracconaggio ittico che lo trasformi da contravvenzione a delitto consentendo un ulteriore salto di qualità nella lotta al bracconaggio.