images/images/attivitasubacquee_nuotopinnato/nuoto_pinnato/medium/Foto_di_gruppo_Squadra_Nazionale_Nuoto_Pinnato_16_Settembre_2022.jpg

MONDIALI DI NUOTO PINNATO IN ACQUE LIBERE: APOTEOSI AZZURRA

Nella terza e ultima giornata di gare del Mondiale di Nuoto Pinnato in Acque Libere, svoltosi presso il lago di Viverone (BI) dal 12 al 16 settembre, l’Italia fa incetta di medaglie. Sono state, infatti, ben quattordici quelle conseguite soltanto ieri dagli azzurri: otto d’oro, tre d’argento e tre di bronzo. Protagonisti di questa splendida pagina di sport targata FIPSAS sono stati: Silvia Belli (oro nei 1000 m pinne junior, oro nei 150 m pinne junior e oro nella staffetta 4x1000 m pinne mista junior); Rebecca Sophia Vismara (argento nei 1000 m pinne junior e oro nella staffetta 4x1000 m pinne mista junior); Andrei Luca Pazzagli (bronzo nei 1000 m pinne junior e oro nella staffetta 4x1000 m pinne mista junior); Consuelo Dametto (bronzo nei 1000 m pinne senior e oro nella staffetta 4x1000 m pinne mista senior); Andrea Rega (argento nei 150 m pinne senior e oro nella staffetta 4x1000 m pinne mista senior); Riccardo Mella (bronzo nei 150 m pinne senior e oro nella staffetta 4x1000 m pinne mista senior); Denis Shao (oro nei 1000 m monopinna senior e oro nella staffetta 4x1000 m monopinna mista senior); Giorgia Destefani (oro nei 150 m monopinna junior e argento nella staffetta 4x1000 m monopinna mista junior); Angela Trevisani (oro nella staffetta 4x1000 m monopinna mista senior); Mara Zaghet (oro nei 1000 m monopinna senior e oro nella staffetta 4x1000 m monopinna mista senior); Davide De Ceglie (oro nella staffetta 4x1000 m monopinna mista senior); Tommaso Turetta (argento nella staffetta 4x1000 m monopinna mista junior); Valentina Crivello (argento nella staffetta 4x1000 m monopinna mista junior); Christian Degli Esposti (argento nella staffetta 4x1000 m monopinna mista junior); Laura Franchin (oro nella staffetta 4x1000 m pinne mista senior); Lorenzo Mattia Fanti (oro nella staffetta 4x1000 m pinne mista junior). Grazie a questi magnifici risultati, l’Italia - guidata dal capo delegazione, Luca Tonelli, e dai tecnici, Andrea Bartolini, Marco Carosi, Giorgio Pavan ed Emiliano Zanella - ha chiuso questa competizione iridata con all’attivo ventidue medaglie: dodici d’oro, cinque d’argento e cinque di bronzo. Un bottino di assoluto valore, ha tenuto a sottolineare il Presidente del Settore Attività Subacquee e Nuoto Pinnato, Carlo Allegrini, secondo il quale: “I nostri atleti si sono resi protagonisti di prestazioni di altissimo livello e il medagliere conseguito ne è la dimostrazione più evidente. Sono veramente orgoglioso di questi ragazzi, i quali sono stati in grado di far risuonare l’Inno di Mameli moltissime volte. Vorrei, quindi, ringraziare sia loro, per le fortissime emozioni che ci hanno regalato, sia i tecnici federali, i loro tecnici societari e i loro sodalizi sportivi, per il prezioso supporto che forniscono quotidianamente e senza il quale queste immense soddisfazioni assai difficilmente sarebbero potute arrivare”.