Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/images/acque_impianti/medium/contratti_di_fiume.jpg

IN MOLISE IL PRIMO CONVEGNO SUI CONTRATTI DI FIUME, PRESENTE ANCHE LA FIPSAS

Si è svolto lunedì 20 novembre a Campobasso il primo incontro pubblico per discutere dei Contratti di Fiume del Molise. Fortemente voluto dall'on. Laura Venittelli, il tavolo ha visto la partecipazione della FIPSAS e di altre associazioni ambientaliste, oltre a rappresentanti del Ministero dell'ambiente e Autorità di bacino. I contratti di fiume sono strumenti innovativi di governance e programmazione partecipata fortemente voluti dall'Europa e recentemente riconosciuti dalla normativa nazionale. In sintesi si tratta di un vero e proprio "patto", con effetti vincolanti tra i soggetti, pubblici e privati, portatori di interesse in ambiti fluviali, che abbia come fine la tutela, la valorizzazione e la riqualificazione dell'intero bacino idrografico.
La FIPSAS, rappresentata per l'occasione dal consigliere federale Alberto Gentile ha ribadito che l'efficacia dei contratti di Fiume è strettamente legata al coinvolgimento di soggetti che abbiano un ruolo nella gestione delle acque e un'attenzione particolare alla sua salvaguardia, dichiarandosi disponibile a collaborare alla definizione di tutti i Contratti di Fiume che d'ora in avanti saranno avviati sull'intero  territorio nazionale.