Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/images/attivitasubacquee_nuotopinnato/apnea/medium/Foto_CI_Diversamente_Abili_2020.jpeg

GRANDE SUCCESSO PER GLI ITALIANI DI NUOTO PINNATO E APNEA INDOOR PER DIVERSAMENTE ABILI

Si è disputata il 29 Novembre u.s., a Lignano Sabbiadoro (UD), presso il Villaggio Sportivo Bella Italia, l’edizione 2020 dei Campionati Italiani di Nuoto Pinnato e Apnea Indoor per Atleti Diversamente Abili (DIFIR). Organizzato dalla A.S.D. Pinna Sub San Vito, il doppio evento ha fatto registrare la partecipazione di un discreto numero di atleti, i quali, con i loro gesti tecnici, hanno dimostrato, una volta di più, come lo sport sia in grado di superare ogni barriera. Da segnalare che quello andato in scena a Lignano Sabbiadoro è stato il terzo Campionato Italiano di Apnea Indoor per Diversamente Abili. Allo stesso hanno preso parte sia atleti con disabilità fisica che intellettiva relazionale. Molto più collaudato invece il Campionato Italiano di Nuoto Pinnato, giunto quest’anno alla sua nona edizione. Ad aggiudicarsi i primi posti in occasione dei suddetti Campionati Italiani sono stati i seguenti atleti: Fabrizio Pagani, Piergiuseppe Facca, Katia Aere, Alvise Costantini, Giulia Lo Schiavo, Rosanna Brunetti, Alessio Carpenedo, Luca Antoniali, Daniele Furlanis, Martina Screti, Riccardo Lucangeli, Eleonora Guasconi, Lisa Bertolo, Stefano Pistan, Stefania Galasso, Rossella Panigutti, Nicola Zanin e Alberto Trevisan. Hanno contribuito a impreziosire questa splendida giornata di sport i due Record Mondiali CMAS realizzati da Fabrizio Pagani, il quale dapprima ha stabilito il Record Mondiale di Apnea Dinamica senza Attrezzi, grazie alla distanza di 72,80 m. Dopodiché, con la misura di 125,00 m, ha conseguito anche il Record Mondiale di Apnea Dinamica con Pinne.

Foto Fabrizio Pagani

Per quanto riguarda il nuoto pinnato, le emozioni non sono mancate, grazie alle tante prestazioni individuali e alla staffetta “rosa” con disabilità fisica laureatasi Campione d’Italia nei 4x50 m. Ottima l’organizzazione da parte dell’ASD Pinna Sub San Vito, che ha superato brillantemente anche i controlli relativi alla normativa Covid. Tutto in sicurezza, quindi, per questi atleti che, dopo tanta fatica negli allenamenti, hanno potuto trovare una iniezione di autostima e socialità in questo appuntamento.

Foto esultanza nuoto pinnato

Molto soddisfatto per come si è svolto il doppio evento il Referente Nazionale per l’attività dei diversamente abili di Nuoto Pinnato, nonché neo componente il Comitato di Settore, Massimiliano Popaiz, il quale ha voluto condividere con i presenti la seguente citazione di Nelson Mandela “Lo sport abbatte barriere mentali, culturali e generazionali. Avvicina persone, paesi, popoli e rende liberi. Lo sport ha l'incredibile potere di creare speranza dove c'è disperazione”. Ha presenziato alla manifestazione il Presidente del Settore Attività Subacquee e Nuoto Pinnato, Carlo Allegrini, il quale ha espresso agli atleti presenti la massima stima per l'impegno e la tenacia dimostrati.