Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/images/Pesca_Di_Superficie/spinning_dariva/medium/finale_escheartificiali_2021_sito.jpg

SUL TORRENTE MELLA LE FINALI DEI CAMPIONATI ITALIANI ESCHE ARTIFICIALI DA RIVA

Il 10 e 11 luglio in provincia di Brescia, nelle acque del torrente Mella si sono svolte le finali del Campionato Italiano FIPSAS Esche Artificiali da riva
La manifestazione è stata il risultato della collaborazione tra la sezione provinciale della FIPSAS di Brescia, il comune di Bovegno e la società organizzatrice Team Trota Brescia.
Sono state coinvolte anche le realtà del territorio che hanno promosso la conoscenza della Val Trompia. 
 
 
Hanno partecipato 75 concorrenti provenienti da gran parte d’Italia, divisi in 5 categorie: Femminile, Campionessa Italiana 2021 è Micol Bertolini della società Calventianum; Under 14, Campione Italiano è Pietro Zanesco della società Pescatori La Rocca D’Asolo; Under 18, Campione Italiano è Davide Nedrotti dello Spinning Club Sampei; Under 23, Campione Italiano è Nicolas Aimone della società Val Chisone di Fenestrelle; Master, Campione Italiano è Luigi Polini del Team Trota Brescia.
Ogni pescatore ha una storia diversa da raccontare: per qualcuno è stata la prima gara in assoluto, per qualcun altro è stato il coronamento di allenamenti e sacrifici ed infine per altri ancora è stata un’esperienza tramandata di padre in figlio. Tutti, però, a fine gara sono stati accomunati dalla stessa espressione sorridente sul viso. 
 
Le categorie giovanili hanno praticato la tecnica del NO KILL che prevede di rilasciare la trota dopo averla catturata.
Il torrente Mella è stato ripopolato per l’occasione con trote fario e, terminata la competizione, le sue acque sono state più vive di prima. Salvaguardare i fiumi è la nostra responsabilità per il futuro, che dobbiamo lasciare in eredità ai giovani. 
Questo sport insegna a coltivare valori come il rispetto della Natura, l’amicizia tra chi condivide la stessa passione e il fair play.
 
Per il Team Trota Brescia è stata l’occasione per ricambiare l’ospitalità delle società che, a loro volta, organizzano competizioni di questo livello. 
Durante la premiazione finale è stato regalato uno zainetto a tutti gli iscritti contenente alcuni prodotti dello sponsor della manifestazione: Fabio Zeni Tackle Design.