Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/images/attivitasubacquee_nuotopinnato/Fotografia_Subacquea/medium/fs_maya2021.jpg

VERONICA MAYA, SCATTI NEL BLU CON VIRGINIA SALZEDO

Matteoli, Presidente FIPSAS: “Siamo tra i migliori del mondo”

In Sicilia ho vinto la paura dell’acqua, del blu e scoperto un ambiente straordinario, da vedere con la maschera e proteggere in ogni maniera possibile”. Veronica Maya, volto della Rai, ha appena finito di realizzare, con Virginia Salzedo, fotografa di punta della FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva, Attività Subacquee e Nuoto Pinnato) e Mario Genovesi (referente nazionale della fotografia subacquea), uno shooting fotografico alle Isole Eolie.

Foto 1

Virginia è stata eccezionale, paziente e ultra professionale, mi sono divertita come non mai a lavorare con lei. Non immaginavo che gli scatti sott’acqua potessero essere cosi incredibilmente efficaci e meravigliosi: una luce inusuale per chi è abituato a quelle degli studi televisivi e dei palchi in giro per l’Italia. Roba da impazzire per quanto bella. Gente, il settimanale a larga tiratura, ne ha pubblicate alcune oggi e i commenti sono straordinari. Non mi aspettavo un feedback così grande”. Sei immersioni diverse, sei scenari unici per Veronica Maya, che ha trovato nell’acqua salata un nuovo terreno su cui muovere i suoi passi. “I nostri fotografi – le fa eco il Prof. Ugo Claudio Matteoli, Presidente della Fipsas – sono tra i migliori al mondo, riescono a realizzare delle immagini uniche in qualsiasi situazione atmosferica. Veronica Maya ha incrociato i suoi sguardi e le sue pose subacquee con una tra le fotografe più quotate, spero sia solo l’inizio di una lunga serie di tuffi nel blu”.

VISUALIZZA LA PHOTOGALLERY

Visualizza l'articolo pubblicato su Gente