images/images/attivitasubacquee_nuotopinnato/Pesca_in_apnea/medium/Foto_Squadre_Nazionali_di_Pesca_in_Apnea.jpg

A BIZERTE L’EDIZIONE 2022 DEI CAMPIONATI EURO-AFRICANI DI PESCA IN APNEA

Con la cerimonia inaugurale di domani pomeriggio, si apriranno ufficialmente il Campionato Euro-Africano Maschile di Pesca in Apnea, giunto alla 33^ edizione, e il 2° Campionato Euro-Africano Femminile di Pesca in Apnea. Teatro dell’evento saranno le acque di Bizerte, in Tunisia, presso le quali il 9 e 10 Settembre p.v. si disputeranno le due giornate di gara. I team intervenuti a Bizerte per questa doppia competizione, organizzata dalla Tunisian Federation of Sport Fishing (FTPS), sono in tutto sedici, dodici maschili e quattro femminili, in rappresentanza delle seguenti Nazioni: Algeria, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Finlandia, Grecia, Italia, Portogallo, Sudafrica, Spagna, Tunisia e Turchia. L’Italia prenderà parte, con le rispettive Nazionali, ad entrambi i Campionati Euro-Africani. I due team azzurri, guidati dal Capo Delegazione, Alessandro Congedo, e dal Direttore Tecnico, Marco Bardi, sono così composti:

Squadra Nazionale Maschile

Atleti titolari: Giacomo De MolaValerio LositoLuigi Puretti

Riserva: Rocco Cuccaro

Assistenti: Alfonso Cubicciotto, Andrea Giuseppe Fazzolari, Giuseppe Gentilino, Roberto Poggioli e Nicola Strambelli

Squadra Nazionale Femminile

Atlete titolari: Alice FerrariTiziana MartinelliAlessandra Totaro

Riserva: Emanuela De Lullo

Assistenti: Gian Franco LoiDiego Mazzocchi

Per ammissione dello stesso Direttore Tecnico, Marco Bardi, questo di Bizerte “sarà un Campionato molto bello e combattuto, dove non mancheranno i colpi di scena. Questo anche in considerazione del fatto – ha aggiunto Bardi – che quella che ospiterà le due giornate di gara è una zona molto soggetta alle correnti, il che fa sì che i pesci siano in continuo movimento. Nonostante ciò, sono fermamente convinto – ha concluso il D.T. – che la competizione sarà assai ricca di pescato e che diversi atleti si renderanno protagonisti di belle catture”.